Il punto sul mondo Coop

Un punto Coop in Liguria

Oggi si svolgerà la tanto attesa Assemblea generale dei Soci di Coop Liguria, chiamata a discutere e approvare il Bilancio 2014 della Cooperativa, illustrato dal Presidente Francesco Berardini

All’evento parteciperanno oltre 370 Soci delegati, eletti nel corso di 43 assemblee separate, che si sono svolte in tutta la regione nel mese di maggio. Dopo la presentazione dei risultati di Coop Liguria nel 2014, l’Assemblea ospiterà la tavola rotonda ‘Politiche di sostegno all’occupazione giovanile: la proposta di Coop Liguria’, il cui tema è coerente con il progetto ‘Coop Liguria Startup’, volto a sostenere con 200 mila euro la costituzione di 10 nuove imprese cooperative formate da giovani con meno di 40 anni, promosso in occasione del 70° anniversario della Cooperativa, che ricorre proprio nel 2015. 
Alla tavola rotonda, moderata dal Direttore del Secolo XIX Alessandro Cassinis, parteciperanno: Nicoletta Buratti, Professore Associato di Management, Marketing e Marketing dell’Innovazione presso la Scuola di Scienze Sociali dell’Università degli Studi di Genova; Roberto Dasso, Direttore Generale di ARSEL Liguria – Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro; Aldo Soldi, Direttore Generale di ‘Coopfond S.p.A.’, il Fondo mutualistico obbligatorio, alimentato dal 3% degli utili di tutte le cooperative aderenti a Legacoop; Francesco Berardini, Presidente di Coop Liguria.

 

I risultati della gestione commerciale

Anche nel 2014 - sebbene non si sia registrata l’annunciata ripresa e gli indicatori economici, così come i trend di consumo, abbiano continuato a peggiorare - Coop Liguria ha nuovamente registrato risultati soddisfacenti, grazie al costante impegno nel ricercare maggiore convenienza a favore dei Soci e dei consumatori e all’ormai pluriennale azione di contenimento dei costi aziendali, volta a rendere la gestione più snella ed efficiente a tutti i livelli.

 

I ricavi delle vendite, pari a 742,442 milioni di euro, sono diminuiti del -2,26%, rispetto al 2013, un risultato negativo, che va però inquadrato in un contesto di crisi aggravata e di ulteriore caduta dei consumi alimentari. I minori incassi sono anche conseguenza della scelta di garantire ancora più convenienza ai Soci e ai consumatori con prezzi più bassi.

 

Proprio per tutelare il loro potere d’acquisto, infatti, Coop Liguria ha continuato a rafforzare la convenienza selettiva, cioè la politica commerciale che concentra lo sforzo di contenimento dei prezzi sui prodotti più importanti e ricorrenti nella spesa quotidiana dei consumatori, e ha ulteriormente intensificato le promozioni, con iniziative dedicate sia alle marche, sia al Prodotto Coop. Particolarmente apprezzata è stata la nuova modalità promozionale ‘Scegli tu lo sconto’, che permette a chi acquista di decidere con parziale autonomia su quali prodotti applicare la riduzione di prezzo.

 

Grazie a queste azioni, i Soci e i consumatori di Coop Liguria hanno ottenuto complessivamente quasi 88 milioni di euro di sconti, un dato cresciuto del 6,39% rispetto al 2013.

I vantaggi destinati ai Soci, tra sconti esclusivi, erogazione di punti-spesa immediatamente convertibili in sconti e sconti usufruiti dai Soci su quelli riconosciuti a tutti i consumatori, sono stati pari a 74,607 milioni di euro (+6,7% sul 2013). 

Ulteriori importanti vantaggi sono stati riconosciuti a Soci e consumatori grazie ai corner ‘Mangiami subito’, presenti negli ipermercati e nei supermercati per proporre i prodotti vicini alla scadenza a prezzo fortemente scontato (dal 33 al 66%). Nell’arco del 2014 sono stati proposti con questa modalità 638 mila prodotti, pari a un valore commerciale di  1 milione 087 mila euro.

 

Importanti opportunità sono offerte anche dai corner Coop Salute, dove è possibile acquistare farmaci da banco e parafarmaci a prezzi contenuti. Nel 2014, nei nove corner presenti nella rete ligure, sono stati venduti farmaci e parafarmaci per oltre 10,258 milioni di euro, con un risparmio stimato, per i Soci e i consumatori, di almeno 594 mila euro.

 

La quota di prevalenza, che individua la connotazione di Cooperativa a mutualità prevalente ed è costituita dalla percentuale degli acquisti effettuati dai Soci di Coop Liguria, nel 2014, sul totale delle vendite realizzate nello stesso anno, è leggermente diminuita rispetto all’anno precedente: 65,83% contro 66,77%.

 

Il prodotto Coop

Con un ulteriore incremento dello 0,7%, il prodotto Coop ha raggiunto, a fine 2014, la quota del 26,3% delle vendite di Coop in ambito nazionale nel largo consumo confezionato e del 26,2% in Liguria. Attualmente rappresenta il 22% dei prodotti a marchio privato venduti dalla grande distribuzione in Italia. L’assortimento è ulteriormente cresciuto: oggi conta 3.957 articoli, compresi 1.212 prodotti freschissimi (carne, pesce, ortofrutta) e 897 non alimentari.  

Tra le linee tematiche del prodotto a marchio Coop, quelle che continuano a far registrare gli incrementi più significativi sono Fior Fiore, cioè il meglio della cultura gastronomica italiana e non solo, con vendite a valore che hanno superato i 250 milioni di euro (+9% sul 2013) e Vivi Verde, la linea composta dai prodotti biologici, ecologici e rispettosi dell’ambiente, le cui vendite sono cresciute del 17% nel grocery e del 27% nei freschissimi.

 

La rete di vendita

Nel 2014, nonostante due nuove aperture – il piccolo supermercato ‘In Coop’ di Via Mura dello Zerbino, a Genova, e il supermercato di Cairo Montenotte, tornato alla gestione diretta di Coop Liguria, dopo essere stato affidato per sette anni alla Cooperativa Lavoratori di Alba - la rete di vendita di Coop Liguria è lievemente diminuita per il ridimensionamento del supermercato di Rivarolo, passando da 87 mila 901 metri quadrati a 87 mila 750.

 

Nel 2014, gli investimenti operativi per lo sviluppo del Gruppo Coop Liguria sono ammontati a 45,162 milioni di euro. In corso d’anno, sono proseguite le lunghe e complesse procedure amministrative  per ottenere l’autorizzazione a rinnovare e migliorare lo storico complesso commerciale Coop della Valbisagno. Inoltre, sono stati ultimati l’acquisizione delle aree circostanti il superstore di Via Merano,

a Multedo, e il progetto che prevede l’insediamento di un supermercato Coop nell’area oggi occupata da Esaote, a Sestri Ponente.

 

Le risorse umane

Le persone complessivamente impiegate in Coop Liguria nel 2014 sono state 2.718, oltre le quali vanno considerate 53 persone impiegate nelle sedi liguri del Consorzio Nord Ovest. Delle persone impiegate, oltre il 70% è costituito da personale femminile e il 93% è assunto a tempo indeterminato.

 

Nonostante la congiuntura economica, anche nel 2014 Coop Liguria ha salvaguardato l’occupazione stabile e ha effettuato un importante consolidamento occupazionale, con 34 assunzioni, o trasformazioni di contratti da tempo determinato a tempo indeterminato, e 41 aumenti del regime orario. Ai lavoratori di Coop Liguria sono stati corrisposti circa 2 milioni di euro di retribuzione cosiddetta ‘variabile’, cioè aggiuntiva rispetto ai trattamenti previsti dal Contratto Nazionale di Lavoro.

 

Confermato anche l’impegno nella formazione del personale, con particolare riguardo al tema della sicurezza nei luoghi di lavoro: nel 2014, sono state erogate complessivamente oltre 50 mila ore di formazione.

 

I Soci e il Prestito Sociale

Grazie a 11.315 nuove adesioni, i Soci di Coop Liguria, a fine 2014, erano 550.819.

Oggi essi sono oltre 554 mila.

 

La raccolta del Prestito Sociale nel 2014 ha subito una lieve flessione, in seguito al protrarsi di una congiuntura economica negativa, che ha inciso sul piccolo risparmio delle famiglie, attestandosi su 663 milioni 069 mila euro.

 

Agli 89.566 Soci Prestatori della Cooperativa sono stati riconosciuti 8,598 milioni di euro di interessi sui depositi, al netto di 2,236 milioni di euro di imposte, applicate nella misura di Legge.

I nuovi libretti aperti nel 2014 sono stati 2.863.

 

Anche nel 2014, la collocazione di prodotti finanziari e assicurativi proposti dal personale addetto al ‘Punto Soci’ ha dato buoni risultati.

Sono state stipulate 1.501 polizze assicurative, per un valore complessivo di 30 milioni e 642 mila euro, e 89 polizze previdenziali, pari a un valore di 140 mila 050 euro. Infine, sono stati erogati 75 prestiti personali, per 594 mila euro.

 

La partecipazione dei Soci

Ogni anno i Soci prendono parte attivamente alla vita democratica della Cooperativa nelle Assemblee Separate di Bilancio, effettuate su tutto il territorio regionale.

 

Nel 2014 sono state convocate 43 assemblee, alle quali hanno partecipato 3.103 Soci.

Sia nei supermercati, sia negli ipermercati i Soci sono coinvolti in iniziative volte a migliorare la gestione commerciale della Cooperativa.

 

Le attività aggregative e per il tempo libero

Come ogni anno, i programmi di attività per il tempo libero realizzati da Coop Liguria in tutta la regione, tra promozione della cultura, intrattenimento, riscoperta e valorizzazione del territorio, hanno fatto registrare un numero significativo di presenze: gli iscritti al programma ‘Coop Incontri’ sono stati 765, e 702 quelli al programma ‘Camminiamo Insieme’, che proprio nel 2014 ha celebrato il ventennale.

Agli incontri pubblici e alle uscite guidate organizzati nell’ambito del programma ‘Corsi & Percorsi’ hanno preso parte circa 9 mila 300 persone.

 

L’impegno ambientale

Anche nel 2014, la difesa dell’ambiente ha continuato a essere al centro delle politiche di Coop Liguria, che ha proseguito il lavoro finalizzato a migliorare l’efficienza energetica delle proprie sedi.

Grazie all’estensione di tecnologie all’avanguardia in fatto di illuminazione, refrigerazione, riscaldamento e condizionamento e a un monitoraggio costante dei consumi, attuato in collaborazione con INRES, l’impatto ambientale dei punti vendita è andato costantemente riducendosi.

 

In tutte le sedi operative e sociali (punti vendita, uffici centrali e periferici, sale Punto d'Incontro, Punto Soci) Coop Liguria effettua la raccolta differenziata dei rifiuti, con particolare attenzione ai prodotti riciclabili. Complessivamente, nel 2014, sono state smaltite correttamente 3.921 tonnellate di carta e cartone, 317 tonnellate di plastica e nylon, 120 tonnellate di legno, 31 tonnellate di metallo, 46 tonnellate di oli e grassi da cottura, 591 tonnellate di scarti della lavorazione della carne e del pesce, 245 tonnellate di rifiuti elettrici ed elettronici. Coop Liguria, inoltre, ha conferito 517 tonnellate di rifiuti organici nei Comuni dove la raccolta è attiva e ha ritirato 7,8 tonnellate di pile esauste e 4 tonnellate di farmaci scaduti conferiti dai clienti. Nel corso del 2014, è anche proseguita l’installazione presso i punti vendita Coop di appositi contenitori per la raccolta degli olii vegetali domestici esausti. Oggi, tali contenitori sono presenti in 14 punti vendita e, nel 2014, hanno permesso di riciclare 7,9 tonnellate di olio.

 

I 10 distributori di detersivi sfusi installati nei punti vendita di Coop Liguria hanno venduto 85.116 ricariche di detersivo e solo 7.550 flaconi, contribuendo così a risparmiare 7,4 tonnellate di plastica.

 

La tutela del territorio si è espressa nella valorizzazione dei prodotti tipici locali, che rappresentano circa il 10% delle vendite complessive. I marchi ‘Orto Qui’ e ‘Pescato nel Mar Ligure’, creati nel 2013 per sostenere e rafforzare le produzioni del territorio, hanno fatto registrare buoni risultati.

In particolare ‘Orto qui’, che propone le eccellenze ortofrutticole liguri, lombarde e piemontesi, nella sola Liguria ha generato vendite per oltre 3 milioni di euro.

 

L’impegno pluriennale in fatto di sostenibilità economica, sicurezza alimentare e tutela della salute a tavola ha portato Coop a partecipare a ‘Expo Milano 2015. Nutrire il pianeta, energia per la vita’. Nell’ambito della manifestazione, Coop ha realizzato il supermercato del futuro nell’area del Future Food District, sperimentando innovative modalità di interazione tra cliente e prodotto.

 

L’educazione al consumo consapevole

Da oltre trent’anni le cooperative lavorano con il mondo della scuola per contribuire a formare consumatori consapevoli e cittadini attivi, dotati di senso critico e civico. Nell’anno scolastico 2014/2015, Coop Liguria ha proposto alle scuole 1.146 incontri gratuiti, per un totale di 24.376 presenze tra bambini e ragazzi, con il coinvolgimento di 2.370 insegnanti.

Il portale internet ‘Saperecoop’, attivo dal 2012, ha consolidato il proprio ruolo di fonte documentale e supporto organizzativo per la programmazione dei percorsi didattici.

 

La solidarietà e la lotta alla povertà

L’impegno nel campo della solidarietà si è attuato attraverso una pluralità di azioni.

Attraverso il progetto ‘Buon Fine’, Coop Liguria è impegnata a contribuire concretamente alla lotta alla povertà, destinando alle associazioni del volontariato i prodotti non più vendibili, ma ancora idonei al consumo. Nel corso del 2014, sono state donate circa 18 tonnellate di merci, pari a un valore di oltre 182 mila euro. I punti vendita coinvolti a fine 2014 erano 25, saliti poi a 26 nell’arco del 2015.

 

Due importanti iniziative hanno riguardato il mondo della Scuola: grazie alla raccolta solidale ‘Una mano per la scuola’, nel mese di settembre, nei supermercati e negli ipermercati di Coop Liguria,

sono state acquistate e donate da Soci e clienti quasi 14 tonnellate di articoli di cancelleria, destinate alle associazioni del territorio che si prendono cura delle famiglie in difficoltà; la raccolta di bollini erogati con la spesa ‘Coop per la scuola’, invece, ha permesso di donare agli istituti del territorio scelti da Soci e clienti materiali didattici per oltre 600 mila euro.


I risultati 2014

Il risultato dell’esercizio dopo le imposte è stato di 24,311 milioni di euro, mentre l’incremento della riserva legale indivisibile, se l’Assemblea accoglierà la proposta di destinazione dell’utile a riserva indivisibile, sarà, dopo aver dedotto il 3% per Coopfond, di 23,582 milioni di euro.

 

Se l’Assemblea accoglierà la proposta di destinazione dell’utile del 2014 a riserva legale indivisibile, il patrimonio netto di Coop Liguria salirà a 646,706 milioni di euro, di cui la parte indivisibile (il 98,82%) sarà di 639,055 milioni di euro. Per effetto della svalutazione delle azioni di Banca Carige in Talea Spa, il patrimonio netto del Gruppo Coop Liguria sarà di 633,839 milioni di euro.

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.