L'accordo della Confesercenti Liguria

Silgato un accordo con la Banca Popolare di Vicenza

Banca Popolare di Vicenza e Confesercenti Liguria hanno siglato un accordo a sostegno delle oltre 8 mila imprese associate con lo scopo di dare un supporto concreto al commercio

ligure. L’intesa prevede interventi su misura per le imprese del settore e comprende operazioni di finanziamento, una gamma di conti correnti dedicati e soluzioni innovative per l’operatività aziendale.

Agli associati di Confesercenti Liguria che intendono avviare un’attività aziendale di piccole dimensioni, Banca Popolare di Vicenza (la cui unica sede a Genova è in via Porta d'Archi, prima era vicino al Tribunale di Genova) mette a disposizione linee di credito, per importi fino a 50 mila euro e con durate differenziate, in base al proprio progetto imprenditoriale.

Grazie all’accordo, le aziende associate, gli imprenditori ed i loro dipendenti per le proprie posizioni personali, troveranno presso tutti gli sportelli di Banca Popolare di Vicenza la gamma di conti correnti SemprePiù a condizioni ad essi esclusivamente riservate. La soluzione di conto corrente comprende anche l’adesione al Programma Commercianti che include prodotti volti a soddisfare i bisogni specifici della tipologia di attività svolta.
 
Particolarmente innovative sono le soluzioni a disposizione delle imprese aderenti a Confesercenti Liguria che riguardano l’utilizzo della moneta elettronica, mediante il servizio Pos a condizioni dedicate, la gestione della tesoreria aziendale e i servizi di multicanalità.

L’Istituto persegue da tempo un significativo programma di supporto alle pmi e si conferma banca del territorio, vicina alle famiglie e alle imprese. Ad oggi, infatti, sono 576 gli accordi e le convenzioni siglati da Banca Popolare di Vicenza con le principali associazioni di categoria delle imprese, consorzi di garanzia fidi ed enti pubblici a favore dell’economia e al servizio delle istituzioni pubbliche. 

«Abbiamo colto con favore la volontà della Banca Popolare di Vicenza di voler investire nel territorio ligure, con una particolare attenzione alle piccole imprese del commercio, del turismo e dei servizi: realtà economiche che caratterizzano il tessuto economico della nostra regione - commenta Patrizia De Luise, presidente di Confesercenti Liguria -. Le linee di credito messe a disposizione degli associati prevedono anche un canale particolare per le nuove imprese che, da sempre, hanno un accesso ai finanziamenti bancari più difficile. Un aspetto, questo, che rappresenta per l’Associazione un punto fondamentale per consolidare e sviluppare ancora di più i servizi formativi offerti alle aziende».

«Questa intesa - aggiunge Iacopo De Francisco, vice direttore generale vicario di Banca Popolare di Vicenza - è frutto del positivo e costruttivo dialogo con le imprese del commercio, del turismo e dei servizi cha hanno un’importanza rilevante per l’economia ligure. Il nostro Istituto ha strutturato da tempo un’apposita gamma di prodotti e servizi per rispondere efficacemente alle esigenze peculiari di questo comparto, comprendendo anche interessanti soluzioni riguardanti i pagamenti elettronici. Banca Popolare di Vicenza presta, inoltre, particolare attenzione al mondo delle start-up, realtà innovative in cui si concretizzano l’impegno, la competenza e la passione dei giovani imprenditori. Questo accordo conferma il nostro sostegno al territorio ligure al quale, nei primi nove mesi del 2015, abbiamo erogato circa 22 milioni di euro di nuovi finanziamenti, destinati per la quasi totalità a famiglie e piccole e medie imprese. Inoltre in Liguria la Banca ha in essere 11 accordi con associazioni di categoria e consorzi del settore».

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.