Grancasa, arrivati i primi licenziamenti

La Val Bormida, hinterland savonese, continua a barcollare dal punto di vista occupazionale e molti suoi giovani emigrano in Piemonte o verso Genova, o ancora verso il lombardo

veneto. “L’assessore Berrino riapra il tavolo su Grancasa (importante negozio di elettrodomestici, mobili ed arredamento ndr), lo renda e permanente e coinvolga le opposizioni”. Lo chiedono i consiglieri regionali del Partito Democratico Juri Michelucci e Mauro Righello dopo il recapito delle prime lettere di licenziamento ad alcuni lavoratori del punto vendita di Cairo Montenotte. “Sicuramente, dopo questi primi licenziamenti – spiegano i due esponenti del Partito Democratico – ne arriveranno altri e colpiranno anche Sarzana. Non possiamo attendere oltre e quindi bisogna intervenire per discutere della ricollocazione di queste persone. La Regione non perda tempo e, tramite un tavolo di lavoro, elabori, con l’aiuto di sindacati e forze di opposizione, una strategia per consentire a chi oggi rischia il licenziamento di trovare un altro posto di lavoro”.

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.