Cimiteri aperti, via ai fiorai dei campi santi

Una delle tante tombe di famiglia artistiche e caratteristiche del Cimitero Monumentale di Staglieno

La riapertura dei cimiteri cittadini (il più vasto quello di Staglieno, seguito da quello di Sampierdarena Castagna, Pontedecimo e Begato, poi Nervi, San Cosimo di Struppa

, Bavari e Sant'Eusebio) permette il ritorno alla normalità in uno degli aspetti più radicati nella vita spirituale ed affettiva dei cittadini. Per omaggiare i propri cari è importante scegliere fiori recisi e piante Made in Liguria, sostenendo così anche la ripartenza di uno dei settori liguri più duramente colpiti dall’emergenza sanitaria.

Con la Fase 2, partendo dal capoluogo di regione è iniziata anche in Liguria la riapertura dei cimiteri dopo due mesi di chiusura forzata, che ha impedito la visita dei cittadini ai propri cari: un altro passo per ottenere la tanto attesa nuova normalità per le famiglie italiane, e che permetterà, inoltre, di rimettere in circolo, parte dei fiori recisi e piante prodotte dalle aziende florovivaistiche locali, colpite duramente dalla crisi causata dal Covid-19.

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.