Prima giornata di saldi anche in Liguria

Prima giornata di saldi (in ritardo di un mese, come in tutta Italia, per il Coronavirus) nei Centri Commerciali del circuito Coop Liguria in provincia di Genova.

E risultati in linea con le attese, con una crescita tra il 10 e il 20% rispetto ai sabati dopo il lockdown.

I settori dell'abbigliamento e sportivo, quelli tradizionalmente più gettonati, hanno trainato anche gli altri settori.
Un dato positivo anche alla luce del fatto che, per ristimolare la partenza dei consumi, molti negozi hanno effettuato diverse promozioni in queste settimane .
“ Tutte le procedure , mantenute e rafforzate in queste settimane, hanno permesso di gestire l'accesso in sicurezza in tutti i momenti di punta della giornata. Dobbiamo ringraziare i clienti per aver seguito, anche in questo primo giorno di saldi, tutte le regole che fanno riferimento alle normative vigenti e al senso civico comune " - sottolineano dalla Direzione dei diversi Centri Commerciali.
97 negozi in totale. Con 3850  parcheggi. Questi i " numeri" complessivi messi a disposizione della clientela in questo primo giorno di saldi all’Aquilone in Valpolcevera, a Le Lampare ad Arenzano, al Mirto e al Centro Bisagno in Valbisagno, al Centro Europa in Corso Europa a Genova e ai “Leudi” a Carasco. In tutti i Centri Commerciali è stata effettuata la misurazione della temperatura.

 

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.