Come prendere i bonus per le famiglie povere

Il noto tributarista e blogger genovese Guglielmo Bonanno

Intervista esclusiva con Guglielmo Bonanno, tributarista, blogger e responsabile di uno sportello CAF di Genova, in via Rolando, a Sampierdarena, dopo il Don

Bosco, a destra in fondo andando verso Certosa.

La domanda che ci viene fatta più spesso e quali siano i bonus di quest’anno.

Redazione: “Quali sono i bonus messi a disposizione dal governo?”

Bonanno: “Anche quest’anno sono previsti vari bonus a sostegno della maternità e delle famiglie, in particolare a quelle in condizioni economiche precarie, e detrazioni fiscali. Tra conferme e ritocchi, sono arrivate alcune new entry: il reddito di inclusione, le detrazioni per gli abbonamenti ai trasporti pubblici e gli sconti sulle bollette dell’acqua

Redazione: “in merito a questo argomento dove possiamo trovare tutte le informazioni?”

Bonanno: “Sul portale dell’Inps (www.inps.it) si trovano informazione dettagliate e istruzioni per le domande e l’erogazione dei contributi di competenza dell’istituto di previdenza, quasi tutti. A disposizione, per chiarimenti e inoltro delle richieste, il contact center e gli sportelli degli uffici territoriali tradizionali. Anche patronati e sportelli caf offrono consulenza e assistenza. Meglio informarsi bene, prima di presentare più istanze, e fare qualche conto. Alcuni aiuti sono cumulabili, altri no”.

Redazione: ” l’utenza fa un po di confusione, ci sono varie forme di bonus, i nomi sembrano tutti uguali, può farci un po di chiarezza?”

Bonanno: “Certo. Spesso i nomi vengono dati senza pensare che potrebbero generare confusione, pensate per esempio a bonus mamme domani e bonus bebè, sembrano la stessa cosa ma non è cosi. Proviamo a fare un elenco”.

Bonus mamme domani è il contributo dato alle mamme in gravidanza che abbiano superato il settimo mese, ma è possibile ottenerlo anche immediatamente dopo la nascita del bambino”

Bonus bebè è il contributo che viene erogati in favore del nascituro durante il primo anno di vita e la somma varia da 80 euro mensili a 160 a seconda del valore ISEE”

Bonus nido, viene erogato un contributo di 1000 euro alle famiglie, indipendente dalla loro situazione reddituale per i primi tre anni”

Contributo nido e baby sitting, Per le mamme lavoratrici che rinunciano al congedo parentale facoltativo, rientrando prima in servizio, ci sono contributi per pagare le rette del nido o le baby sitter. L’importo massimo è di 600 euro mensili”

Reddito di inclusione, è la vera novità del 2018, spetta alle famiglie in estrema difficoltà, che abbiano figli minori o persone oltre i 55 anni prive di lavoro. Per ottenere il REI occorre avere l’ISEE inferiore a 6000 euro e l’ISRE inferiore ai 3000″

Assegni familiari, L’assegno al nucleo familiare è un sostegno economico erogato dall’Istituto di previdenza per le famiglie dei lavoratori dipendenti, dei titolari delle pensioni e delle prestazioni economiche previdenziali da lavoro dipendente e dei lavoratori assistiti dall’assicurazione contro la tubercolosi”.

Bonus gas luce e acqua, Le famiglie numerose e a basso reddito potevano e possono già avere sconti sulle bollette dalla luce e del gas. Da quest’anno le riduzioni si applicano anche alle fatture dell’acqua.

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.