Svolta alla Bombardier

Buone notizie dunque da azienda e sindacati per gli operai dello stabilimento di Vado Ligure

A Vado Ligure fanno già il conto alla rovescia. Rientreranno a lavoro a settembre, tra circa sei mesi, passata l'estate, i 195 lavoratori della Bombardier, ora in cassa integrazione

con l’impegno di realizzare le 29 macchine commissionate da Trenitalia. Buone notizie dunque da azienda e sindacati per gli operai dello stabilimento di Vado Ligure, arrivate dopo  un vertice fiume ieri pomeriggio, nel sito vadese.
Ecco le prime dichiarazioni ufficiali degli esponenti della Fim - Cisl, che da tempo seguivano con molta preoccupazione la faccenda: “Il gruppo deve continuare a contare sul sito di Vado Ligure perché è il punto di riferimento del mercato italiano. Una soluzione potrebbe venire dal settore delle merci: è un mercato che potrebbe avere degli sviluppi, abbiamo una flotta obsoleta e quindi se ci fosse ad esempio da Trenitalia un segnale forte su questo settore potrebbe essere una possibile soluzione”.

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.