Perotti lancia l'alleanza con la Fiera

Massimo Perotti, a sinistra nella foto

Ha le idee chiare Massimo Perotti, colui che ha ereditato da Francesco Albertoni il ruolo di presidente di Ucina, ossia la Confindustria della Nautica. Secondo il nuovo massimo dirigente

Genova dovrà ancora avere il Salone Nautico, anche nel 2015, una edizione messa in dubbio da qualcuno che la voleva spostare a Milano in previsione dell'Expo meneghino. E così Perotti si lancia: "Siamo pronti a collaborare in maniera totale con la Fiera Internazionale di Genova per rilanciare il Salone Nautico, la vetrina nazionale più importante in questo settore. Ora che la Fiera di Genova ha risolto i suoi problemi, iniziamo da lunedì a trattare ad un tavolo con la massima collaborazione".
Negli ultimi tempi ci sono stati parecchi problemi, in primis l'addio di Azimut, un colosso nel settore, da Ucina, a causa dell'ostracismo del suo presidente. "Vi annuncio che la settimana prossima avrà luogo una operazione molto importante con la costituzione di una società, "I Saloni Nautici". E la Fiera di Genova Spa entrerà al 50% come prevedevano gli accordi, si tratta di una società controllata da Ucina, quindi più chiari e amici di così...".

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.