Più controlli alle navi contro l'inquinamento

Il porto di Genova visto da Dinegro, da via Buozzi

"Le navi in entrata al porto di Genova inquinano in maniera inaccettabile. - dichiara la capogruppo regionale del MoVimento 5 Stelle Liguria, Alice Salvatore - Le cose devono cambiare

al più presto per il bene del delicato ecosistema della nostra Regione e per la salute di tutti gli abitanti, grandi e piccini. Entro le 12 miglia dal porto bisogna imporre alle navi di cambiare il carburante utilizzato, con uno a basso tenore di zolfo (allo 0,1% come già avviene in tantissimi paesi del mondo), aumentando i controlli per verificare che i comandanti rispettino le regole.  

Ma non solo: dobbiamo diffondere e sistematizzare l'uso delle banchine elettrificate, cosicché le navi spengano i motori quando sono ferme nel porto, i cui fumi intossicano i centri abitati l'ambiente in maniera irreparabile, provocando gravi malattie alla popolazione. Un primo accordo è il "Genoa Blue Agreement", firmato da un nucleo di operatori nel 2019, ma è fondamentale allargare i firmatari e promuovere queste nuove politiche per il bene del nostro porto e delle nostre acque."

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.