Giovanni Toti: un nuovo patto per il lavoro

Il Governatore ligure Giovanni Toti, intervenuto oggi al Palazzo della Borsa in occasione della festività del Primo Maggio (del Lavoro, sotto

alla pioggia dalle 14 in poi), è stato molto chiaro: occorre un nuovo patto del lavoro e spiega: Serve un nuovo patto per il lavoro: occorre aiutare le imprese perché tornino a investire, programmare una formazione professionale e centri per l'impiego che aiutino davvero chi cerca lavoro, riconoscere diritti ai lavoratori che ancora non li hanno e investimenti straordinari per la sicurezza. La contrattazione aziendale deve avere più spazio”. Toti ha proseguito, tutto d’un fiato:Ricordiamo i diritti di tutti ma anche i doveri di tutti. Il primo dovere a cui sento di appellarmi oggi è riscoprire quella funzione sociale che è parte integrante della titolarità delle garanzie che la nostra costituzione dà anche alla proprietà privata. E lo dico perché abbiamo un drammatico bisogno in questo paese di riattivare gli investimenti, pubblici e privati, che sono il motore della crescita di un paese, ancora più dei consumi. Gli investimenti sono un moltiplicatore del benessere, valgono quasi uno a cinque sulla capacità di crescita di un paese”.

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.