Malacalza Investimenti sulla situazione Carige

Vittorio Malacalza, ex Vice Presidente della Banca Carige

"Malacalza Investimenti, a seguito della sottoposizione di Banca Carige alla Amministrazione Straordinaria: - richiama e ribadisce le dichiarazioni e le ragioni espresse

nell'Assemblea del 22 dicembre 2018: come risulta inequivocabilmente e testualmente dall’intervento del suo rappresentante, ben lungi dal manifestare forme di pregiudiziale avversione alla approvazione della ricapitalizzazione, Malacalza Investimenti ha solo responsabilmente richiesto al Consiglio di Amministrazione di volere fornire a tutti i soci – tenuto anche conto delle ricapitalizzazioni già in passato intervenute e degli eventi non ancora chiariti che le hanno contrassegnate e che ad esse hanno fatto seguito – gli elementi conoscitivi e valutativi utili per l’assunzione di consapevoli decisioni e determinazioni;

- rende noto di avere espressamente manifestato anche successivamente alla data dell’assemblea – nell’ambito di interlocuzioni con i Vertici della Banca e in sedi istituzionali – la propria posizione favorevole alla approvazione della ricapitalizzazione a fronte di una naturale disponibilità del Consiglio di Amministrazione a fornire a tutti gli azionisti i necessari elementi conoscitivi e valutativi – il riferimento è, tra l’altro, al piano industriale – utili per potersi consapevolmente esprimere, e potere assumere decisioni anche in ordine alla sottoscrizione;

- si riserva ogni altra considerazione anche all’esito di diretta, più ampia e approfondita conoscenza e valutazione della misura disposta e dei provvedimenti ad essa sottostanti che ad oggi non le sono ancora noti.

Malacalza Investimenti tiene a ricordare e rimarca gli sforzi profusi e i sacrifici affrontati per sostenere Banca Carige nell’interesse obiettivo dell’Istituto, del suo Azionariato, dei suoi Lavoratori e del suo Territorio di riferimento.

Gli sforzi e i sacrifici di Malacalza Investimenti e quelli coessenziali di una moltitudine di piccoli azionisti cui deve attribuirsi altissimo merito, richiedono, a maggior ragione nel contesto adesso intervenuto, un massimo e definitivo grado di chiarimento, e rappresentano le coordinate dalle quali non è dato prescindere nella prospettiva del definitivo consolidamento patrimoniale e del pieno rilancio industriale della Banca, che Malacalza Investimenti continua fermamente ad auspicare e alla quale Malacalza Investimenti confida, al pari di tutti gli altri azionisti nel pieno delle loro prerogative di soci, di essere messa in condizione di concorrere su basi e presupposti di parità di trattamento, piena trasparenza e chiarezza".

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.