Università di Genova per un corso marittimo

L'atrio di via Balbi 5, Università di Genova, di Scienze Politiche e Giurisprudenza

Il SimAv - Centro di servizio di Ateneo di simulazione e formazione avanzata dell’Università di Genova inaugura “First Aid”, il nuovo corso di formazione sanitaria del personale

navigante marittimo, per il rilascio del certificato di addestramento FIRST AID.

L’Università di Genova è la prima università italiana accreditata a svolgere corsi di formazione e di aggiornamento sanitario “First Aid” e “Medical Care” (Ministero della Salute prot. n. 0017367-P del 07/06/2018).

Questa prima edizione del corso, unico nel suo genere in Italia, si svolge dal 28 al 30 gennaio 2019 ed è articolato in 24 ore complessive di formazione, suddivise tra lezioni frontali ed esercitazioni pratiche svolte con tecniche di simulazione.

La peculiarità del corso risiede nella possibilità di eseguire, con elevato realismo, le azioni di primo soccorso nel centro di simulazione più evoluto d’Italia.

Il SimAv infatti, nato nel 2015, è uno dei primi centri italiani di simulazione in medicina, l’unico che abbia portato la simulazione anche negli ambiti di economia, giurisprudenza e psicologia.

Gli argomenti trattati durante il corso sono: la cassetta di primo soccorso e le nozioni elementari di primo soccorso, gli interventi di assistenza medica da adottare in caso di salvataggio con particolare riferimento a quelli da effettuare in caso di annegamento, le procedure necessarie per la richiesta di assistenza medica via radio, per il trasporto del malato con elicottero o per l’effettuazione delle cure mediche ai marittimi in collaborazione con le autorità portuali.

Al termine della fase d’aula gli studenti saranno chiamati a sostenere una prova finale come previsto dalla convenzione ILO MLC 2006.

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.