I dati Istat sulla Liguria sono preoccupanti

Una volta usciti i dati Istat, nella nostra regione si è scatenato il solito bailamme, con il centrosinistra all’attacco: <Ha dell’incredibile l’esultanza della Giunta Toti rispetto

ai dati Istat sull’occupazione ligure. La nostra regione resta il fanalino di coda del Nord Ovest: l’occupazione, nel secondo trimestre del 2019, presenta, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, una contrazione dello 0,8%, ma visto che nel trimestre precedente la diminuzione era dello 0,9 Toti e l’assessore Berrino festeggiano come se fossero di fronte a una nuovo miracolo economico. La Liguria, invece, al di là della loro narrazione, continua a dover fare i conti con una crisi durissima. Il lavoro dipendente diminuisce e aumentano le partite Iva, ma dentro questi numeri si annida anche molto lavoro dipendente precario. Proprio i contratti a termine sono purtroppo in forte aumento e in Liguria, per il 2018, rappresentano il 15% del totale, pari a 90 mila persone. Sempre l’anno scorso il 47% dei nuovi contratti firmati è stato a tempo determinato, mentre il primo trimestre del 2019 ha visto un crollo totale delle assunzioni (11,2% in meno se confrontate allo stesso periodo del 2018).

I dati Istat segnalano inoltre un deciso aumento delle ore di cassa integrazione, addirittura dell’84% rispetto ai primi sette mesi dell’anno scorso. Insomma la Liguria di Toti è in piena stagnazione e rischia la recessione. I grandi gruppi se ne vanno, i negozi chiudono, i giovani vanno a lavorare fuori e anche i malati preferiscono farsi curare altrove, viste le lunghe liste d’attesa che ci sono nei nostri ospedali.

Un fallimento su tutta la linea. L’unica cosa su cui siamo d’accordo con Toti è il nome del suo nuovo movimento: Cambiamo. Anche noi lo diciamo con forza: cambiamo maggioranza e presidente alle prossime elezioni regionali>. 

 

I consiglieri regionali del Pd ligure Giovanni Lunardon e Pippo Rossetti.

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.