Il patron Volpi abbassa la quota in Carige

L'imprenditore di Recco Gabriele Volpi

Il numero uno della Pro Recco di pallanuoto (la Juventus della water pool, in mano sua dal lontano 2000), sampdoriano doc, ex patron dello Spezia (portò il club “aquilotto”

dalla serie D ai fasti della serie B) che in passato fu invischiato in alcune cordate per scalare Corte Lambruschini prima di Ferrero, Gabriele Volpi, scende sotto all’1% come azionista della Banca Carige. L'ex secondo azionista dell’istituto creditizio genovese, infatti, non ha partecipato all'aumento e ha diluito la sua quota: oggi ha lo 0,66 per cento del capitale.
Il tutto dopo l’aumento di capitale, la sua fetta di torta nella banca con sede in piazza De Ferrari è passata dall’oltre 9% a meno dell’1%. Un segno di debolezza o di forza della banca dei genovesi?
Nato a Recco nel lontano 1943, Volpi (secondo azionista della Carige appena nel marzo del 2017), è uno degli uomini d’affari più noto ed apprezzato al mondo della nostra Liguria.

 

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.