Croese è il nuovo presidente di Florcoop

La stretta di mano che vale un cambio di conegne alla guida di Florcoop
Gianfranco Croese è il nuovo presidente di Florcoop. Sostituisce Mario Cimino alla guida della cooperativa dal 1987.  Lo ha deciso il nuovo CdA composto da 11 membri che vede conferme e nuove entrate che sanciscono l’entrata anche di giovani produttori. L’età media è di 54 anni.
 
Mario Cimino continuerà a collaborare con Florcoop anche come componente del CdA dove sono presenti Veronica  Laura, Domenico  D’Ercole, Valter  Priarone, Massimo  Giordano, Gianfranco  Croese, Stefano  Maritano, Valentino  Musso, Dario  Brigasco, Mirella  Marcarino, Graziano  Guglielmi.
 
“ Florcoop è una Cooperativa molto ben patrimonializzata, gestita in modo impeccabile in questi decenni , fattura circa 25 milioni di euro – sottolinea il nuovo presidente Gianfranco Croese -. Con la fusione con Riviera dei Fiori e Dolvapre stiamo parlando di una realtà che non è solo più floricola ma capace di commercializzare olio, olive in salamoia, vini pregiati, prodotti per l’agricoltura. Dobbiamo costruire una cooperativa capace di conquistare un posto da protagonista nel settore agroalimentare avvicinando tanti giovani alla gestione stessa di Florcoop”.
 
Una scommessa sul futuro che Florcoop ha avviato già da alcuni anni.
 
“ Sono ormai quattro le aziende nostre di produzione che funzionano da veri e propri incubatori  di impresa per i giovani – spiega Mario Cimino -.  A loro diamo la possibilità di lavorare con noi, acquisire conoscenze e competenze per poi avviare attività in proprio che garantiscano la nascita di nuove attività agricole. Il mio futuro? Sicuramente per un anno sempre qui a Florcoop. Certe passioni non sfioriscono mai”.

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.