Bollo auto, nuovo sistema di riscossione

È operativo da oggi il nuovo sistema di riscossione del bollo auto e moto in Liguria, attraverso bancomat e Internet banking. Lo ha comunicato l’assessore regionale

al bilancio, Pippo Rossetti insieme con il dirigente dei servizi tributari di Aci Salvatore Moretto e il presidente  di ABI Liguria Riccio Da Passano.

Grazie alla firma della convenzione tra Regione Liguria e ACI, da adesso, in pratica, sarà possibile pagare il bollo auto o delle moto, escluse le moto d’epoca e i ciclomotori da 50 cc, oltre che alle poste o presso i tabaccai anche restando comodamente seduti a casa, se si ha un conto domiciliato su Internet.

Non è previsto alcun costo aggiuntivo rispetto a quello di esazione previsto dalla legge pari a 1,87 euro, lo stesso che viene applicato per le altre operazioni di pagamento. Le banche che hanno già aderito alla convenzione con Aci sono: Banca Passadore, Gruppo Intesa San Paolo, Intesa San Paolo Private Banking, banca Fideuram, gruppo Unicredit, Monte dei Paschi di Siena, Banca Antonveneta, Cassa Centrale-Credito Coop Nord Est, Cassa Centrale Raiffeisen dell’Alto Adige, Banca Popolare Alto Adige, Cassa di Risparmio di Bolzano (Sparkasse), Banca Popolare di Bari, Cassa di Risparmio di Orvieto, Banca Popolare di Puglia e Basilicata, Banca Monte di Parma, Banca Credito Cooperativo Fiorentino, Banca di Cambiano, Banca Popolare del Cassinate, Banca Credito Cooperativo Fornacette, Cassa Rurale Renon e Gruppo Carige. Quest’ultima renderà operativa la convenzione nel 2013.

“Con questa nuova possibilità – ha spiegato l’assessore al bilancio della Regione Liguria, Pippo Rossetti – abbiamo voluto da un lato agevolare i contribuenti proprietari dei veicoli, residenti in Liguria e dall’altro rispettare le indicazioni nazionali rispetto al nuovo sistema di tracciabilità dei pagamenti e contrasto all’uso del contante”.

Da ora dunque il contribuente, tramite il bancomat,  potrà effettuare operazioni non solo di prelievo e di ricariche telefoniche, ma pagare anche la tassa regionale del bollo. Con il solo inserimento della targa verrà interrogato, tramite il circuito informatico Aci e con gli standard di sicurezza previsti, l’archivio regionale delle tasse automobilistiche che fornirà il calcolo dell’importo dovuto, la scadenza del bollo e le eventuali sanzioni dovute. Una volta pagato sarà stampata la ricevuta dove verranno riepilogati i dati del veicolo e i relativi importi pagati. Ancora più capillare la rete dell’Internet banking in quanto il correntista può comodamente da casa collegarsi al sito della sua banca, se convenzionata, e pagare il bollo direttamente sul proprio conto corrente.

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.