I cinesi investono sul porto di Genova

Continua l’avanzata “gialla” in Liguria e non solo a suon di negozi (parrucchieri, centri estetici, ristorante, locali di abbigliamento, bar, persino giornalai). Prima gli asiatici

avevano puntato il Genoa con una lunga trattativa con Enrico Preziosi, attraverso due misteriosi emissari, ora ecco che la nuova potenza mondiale sembra puntare dritto sul porto genovese. A dirlo è addirittura il Primo Ministro Paolo Gentiloni.
I cinesi avrebbero messo nel cannocchiale i porti di Genova e Trieste per la loro posizione strategica, essendo uniti ai grandi raccordi ferroviari e collegabili con il centro Europa. Secondo il Premier italiano, le date e la durata e la consistenza dell’investimento degli asiatici sul porto ligure non è ancora ben noto, ma vi è un accordo di massima tra i rispettivi governi, anche perché i cinesi sono fortemente interessati all’approdo dell’arrivo delle loro maxi portacontainer.

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.