Soffrono i porti italiani per il Covid

Il porto spezzino visto dal centro città

Il brusco calo del Pil e degli scambi commerciali a seguito della pandemia Covid-19 ha avuto inevitabilmente un effetto negativo sulla portualità italiana. Ovvia conseguenz

del fatto che oltre il 40% di tutto l’interscambio commerciale italiano avviene via nave, valore che sale al 90% per l’import-export italiano verso Asia e America. Il primo semestre di quest’anno – quello caratterizzato dall’impatto del lockdown – ha visto una contrazione media del -12% in termini di tonnellaggio delle merci transitate dai porti italiani con dati che oscillano tra il -9% dei traffici RoRo al -23% delle rinfuse solide. Tutti i porti italiani hanno avuto contrazioni significative, anche se i porti del Sud Italia hanno sofferto, stranamente, di meno.

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.