Treni deserti: tagliati di un terzo in Liguria

Diminuiscono per l'emergenza Coronavirus i viaggiatori sui treni regionali liguri e, come previsto dal contratto, Regione Liguria ha chiesto a Trenitalia, per bocca

del suo assessore competente Gianni Berrino, di ridurre il servizio fino al 3 aprile. “Manteniamo una frequenza essenziale di collegamenti, ma al tempo stesso cerchiamo di ottimizzare le risorse. È inutile far viaggiare treni semivuoti, un po' come accadeva in Amt, ed è necessario preservare l'equilibrio del contratto di servizio. Gli studenti in questi giorni non viaggiano e anche i pendolari sono diminuiti moltissimo. La scorsa settimana abbiamo registrato un 50% di viaggiatori in meno, con punte del 60% su alcune linee. Con l'applicazione del dpcm del nove marzo prevediamo un ulteriore calo fino al 70%". 

Il servizio regionale è stato ridotto mediamente di circa un terzo dei collegamenti, le modifiche sono già operative. 

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.