Liguria isolata dal resto d'Italia per i cantieri

Non bastava il Coronavirus a rendere l’economia regionale ancora più fragile. Ora ci si mettono i cantieri chilometrici che interessano tre quarti di regione, proprio all’inizio

della stagione estiva. Un auto gol clamoroso; infatti, i più affermano, si potevano scaglionare, invece tutti assieme diventano un grosso problema.
Due ore per collegare Sestri Levante a Genova Quinto. Un’ora e mezza nella tratta Arenzano – Genova Sestri Ponente. La Liguria è isolata, come attacca la Camera di Commercio di Genova, pare una isola.
Il turismo ne potrebbe risentire: infatti i turisti lombardi, potrebbero optare per le spiagge romagnole o toscane, idem i piemontesi, che magri si potrebbero accontentare dei laghi o dirottare verso altri lidi in montagna.
Ma anche il porto potrebbe masticare bocconi amari, in quanto i camion restano impantanati per delle ore sulle autostrade regionali, addirittura alcuni hanno perso il traghetto, diversi tir hanno fatto ritardare la partenza delle navi container. Insomma, un bel pasticcio, un rebus da non sottovalutare.
Se si riduce il numero di carreggiate da due ad uno in tre quarti della Liguria, queste sono le conseguenze. 

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.