Fuorimuro diventa impresa ferroviaria

FuoriMuro ha ottenuto dall’ANSF – Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria - il rilascio della Certificazione di Sicurezza che la qualifica a tutti gli effetti come Impresa Ferroviaria,

abilitandola ai servizi di trasporto e navettamento ferroviario anche al di fuori del Porto.

Prodromico per l’avvio della nuova attività, il rafforzamento patrimoniale dello scorso marzo che aveva portato a un milione di Euro il capitale sociale di FuoriMuro, con l’ingresso del Gruppo Spinelli tra gli azionisti con una quota del 30% (gli altri sono Rivalta Terminal Europa 30%, InRail 15%, Tenor 15% e Compagnia Portuale Pietro Chiesa 10%) e che aveva permesso l’acquisto di due locomotori Siemens Vectron di ultima generazione.
La Certificazione di Sicurezza pone inoltre il sigillo sull’intenso lavoro messo in campo dalla Società nei mesi scorsi per garantire una formazione specifica ai dipendenti. Più in particolare, sono state oltre 800 le ore di formazione in aula, organizzate presso la sede di FuoriMuro e di diverse aziende del Nord Ovest e del Nord Est nel periodo novembre 2010 – maggio 2011, necessarie per il conseguimento dell’abilitazione a macchinista, alle quali è seguito un tirocinio pratico di oltre sei mesi, con forte impegno da parte di tutto il Personale.

liguriaeconomy.it   |   © 2012 DP Media - p.i. 01962480990   |   contattaci   |   privacy & cookies

Le foto presenti su liguriaeconomy.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero
contrari alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.