lunedì, Settembre 27, 2021

L’edizione 2012 del GenovaInBlu si è appena conclusa, ottenendo un grandissimo successo di pubblico, grande visibilità e un forte apprezzamento.

26 eventi culturali, mostre, aperture straordinarie di negozi, aperitivi, concerti, incontri e dibattiti si sono susseguiti nelle serate dei nove giorni del Salone Nautico Internazionale, animando la città e mettendo sotto i riflettori lo straordinario patrimonio artistico, culturale e commerciale della città.

Un’edizione di grande successo, come testimoniano i numeri dei visitatori che hanno preso parte agli eventi e le dichiarazioni del Presidente di Camera di Commercio, Paolo Odone e il Presidente di UCINA Confindustria Nautica, Anton Francesco Albertoni che hanno promosso l’iniziativa insieme all’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Genova.
Paolo Odone, Presidente della Camera di Commercio di Genova “Sul fronte dell’accoglienza, abbiamo mantenuto le navette che da 10 anni la Camera mette a disposizione degli espositori ridimensionandole nel numero, e abbiamo così garantito la miglior efficienza del servizio che ha trasportato 35.000 persone. Quanto a ‘Genova in blu’, che e’ la naturale evoluzione del progetto accoglienza, i CIV e i commercianti hanno risposto ottimamente alla richiesta di apertura fuori salone degli operatori della nautica, e non c’e’ stata sera in cui almeno una zona della città non sia animata”.
Anton Francesco Albertoni, Presidente di UCINA ha sottolineato come “il successo dell’edizione 2012 di GenovaInBlu, reso possibile grazie alla collaborazione e all’impegno di Camera di Commercio e Comune di Genova, conferma come l’integrazione tra Salone Nautico e Città sia una formula vincente che consente di valorizzare entrambe le realtà: Genova con il suo patrimonio storico artistico e commerciale e la nautica italiana – protagonista del Salone – che vede in queste iniziative rafforzata l’integrazione con le eccellenze del Made in Italy quali design, moda e illuminotecnica”.
Le iniziative culturali che si sono svolte la sera dell’8 Ottobre hanno richiamato in Via Garibaldi 1.000 visitatori, all’Aperitivo in Blu di Via Roma hanno partecipato 2.000 persone.
Gli eventi “moda” legati ai diversi esercizi commerciali hanno coinvolto 3.000 persone.
Da segnalare il sold out dello spettacolo teatrale “Attenti a quei tre” al Teatro Stabile di Genova, nella serata di giovedì 11 ottobre e la grande partecipazione di pubblico al concerto del Teatro Carlo Felice offerto alla città sabato 13 ottobre.
Grande successo e visibilità ha registrato il sito internet: 7.500 le visite complessive con una percentuale del 77% di nuove visite, 24% di visitatori che sono ritornati più volte a consultare lo stesso e più di 800 le registrazioni online tramite la Card GenovaInBlu.
Da Piazza De Ferrari, con la sua scenografica fontana illuminata di  blu, GenovaInBlu ha sviluppato un percorso di luce e di iniziative che hanno trovato nella piazza stessa un centro ideale, coinvolgendo le strade e le piazze principali della città.
L’evento di inaugurazione e quello di chiusura si sono svolti nello splendido scenario del Palazzo della Borsa, che ha ospitato la mostra dell’artista Marco Nereo Rotelli, “Mare di pietra”.
Un percorso circolare che ha visto la musica come protagonista assoluta; domenica 7 ottobre ha aperto la rassegna la performance musicale di Francesco Baccini, mentre nella serata finale il Teatro Carlo Felice ha offerto alla città un concerto di musica classica aperto a tutta la cittadinanza.
Altri artisti genovesi, quali gli attori Tullio Solenghi, Maurizio Lastrico ed Enzo Paci, il Conservatorio Nicolò Paganini e l’Orchestra del Teatro Carlo Felice hanno offerto il loro contributo artistico alla città.
GenovaInBlu ha cercato di alternare sapientemente eventi legati all’arte, alla cultura, alla musica, alla moda e al design per cercare di raggiungere un pubblico il più ampio possibile e di rispondere ad ogni esigenza di gusto.
Nell’ampio panorama di eventi possiamo individuare essenzialmente tre filoni principali: quello artistico-culturale, quello dedicato alla moda e allo shopping e quello del design.
Per il primo filone ricordiamo alcuni eventi di grande successo: la già citata mostra di Marco Nereo Rotelli, la rassegna d’arte contemporanea Contemplarte, l’iniziativa  START con l’apertura delle gallerie d’arte moderna e contemporanea del centro storico, l’apertura dei musei di Strada Nuova con concerti musicali, la mostra “Essenze di donna” di Palazzo Nicolosio Lomellino, l’installazione di Michelangelo Pistoletto “Love difference” nel Palazzo della Meridiana, l’apertura straordinaria di Palazzo Lercari Spinola, l’esposizione di prodotti francesi “Bonjour la France” e la mostra “Ciò che il mare riporta” presso il Galata Museo del Mare e Palazzo Ducale.
Ampio spazio è stato dedicato anche alla moda e allo shopping con molteplici iniziative che hanno coinvolto i negozi del centro delle principali vie cittadine con aperture straordinarie di negozi, degustazioni, aperitivi e sfilate. Ricordiamo tra gli altri la presentazione di Santoni da parte di Andrea Morando, l’appuntamento consolidato della Rinascente che quest’anno ha coinvolto tutta la zona di Piccapietra, i due appuntamenti con sfilate e musica al LUX Giglio Bagnara e l’apertura del negozio WP Store.
GenovaInBlu ha saputo soddisfare anche le curiosità sul tema dell’architettura con appuntamenti che hanno coinvolto anche grandi nomi del mondo del design, come ADI Associazione Design Industriale e lo Studio Dordoni Associati. Inoltre, lo studio di architettura SanLorenzo21 ha saputo coinvolgere centinaia di professionisti del settore e non solo nello showroom Chighizola 01; Cleto Munari, ospite di Cesar Store Progetti Arredamenti, ha raccontato le sue esperienze come progettista; Edoardo Miola, architetto genovese, ha esposto alcuni modellini di yacht nello scenario di Via Garibaldi 12.
L’integrazione del Salone Nautico con il territorio nasce dallo sviluppo del Progetto Accoglienza, giunto quest’anno alla decima edizione. Un complesso di servizi che include accoglienza nei principali alberghi cittadini e 12 navette che con i loro percorsi collegano alberghi, parcheggi, aeroporto e stazioni ferroviarie. Si tratta di un progetto promosso dal Tavolo di Promozione della Città, diventato ormai una consuetudine per espositori, visitatori e ospiti del Salone Nautico.