lunedì, Ottobre 3, 2022

Se a Milano da lunedì, per il dilagare del COVID19, la Rinascente ha chiuso i battenti, a Genova, nella sua storica sede di piazza Piccapietra, lo è dal novembre 2018. La Rinascente

è uno dei colossi storici italiani dell’abbigliamento all’ingrosso, con una certa classe.
C’era una volta la tanto amata gloriosa Rinascente, i rivali storici della Coin (presenti ora in via XX settembre, ma fino ai primi anni Novanta in via XII Ottobre, quasi in faccia alla Rinascente). Abbigliamento di qualità, sia da donna che da uomo, suddiviso in quattro piani: il piano sotto terra vi era anche il material scolastico, della casa e un po’ di cartoleria. Nel piano terra trucchi da donna e oggettistica di lusso al femminile, quindi nell’ammezzato intimo femminile e costumi da mare uomo e donna. Nel primo piano il regno del gentil sesso, nel secondo piano il reparto uomo. Il tutto condito con commesse fac simile alle modelle.
Ora regna il marcio dalle vetrine, con la polvere sui vetri che lasciano indelebile il ricordo del commercio della Genova che fu. Sembra passata una eternità, un’altra era geologica.