mercoledì, Luglio 28, 2021
Liguria al 14° posto: solo il 21,2% delle imprese ha ricorso agli aiuti di Stato

Sono oltre 1.200.000, il 22,5% del totale nazionale, le aziende italiane che nel corso del 2020 hanno ricevuto aiuti di Stato, per un totale di circa 103 mld di euro (il 78% sono “Aiuti sotto forma di garanzie statali sui prestiti per garantire l’accesso alla liquidità delle imprese”). E’ quanto emerge dal primo Osservatorio sugli Aiuti di Stato realizzato da CRIBIS, società del gruppo CRIF specializzata nella business information.

L’Osservatorio ha incrociato i dati del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato con quelli della banca dati di CRIBIS, analizzando la tipologia, le dimensioni e i settori delle imprese che, nel periodo gennaio 2020 – gennaio 2021, hanno usufruito del sostegno pubblico per fronteggiare la crisi dovuta all’emergenza Covid-19.

Considerando il numero di imprese che hanno ricevuto aiuti di Stato in rapporto al totale delle aziende attive sul territorio, è la Valle d’Aosta a guidare la classifica regionale, con il 51,6% (6.142 imprese). Seguono Friuli-Venezia Giulia (40%, 37.345 imprese), Marche (34,1%, 51.577) e Basilicata (30,1%, 15.755). Nelle ultime posizioni troviamo Lazio (15,3%, con 87.429 imprese), Molise (16,3%, 4.962) e Campania (16,7%, 82.783).

La nostra regione risulta al 14° posto: il 21,2% delle quasi 150mila aziende presenti sul territorio ligure (pari a 31.016) hanno ricevuto aiuti statali. Genovesi (19,7%, 15.136) e imperiesi (18,3%, 4.381) le aziende con la percentuale di adesione più bassa; spezzine (24,6%, 4.854) e savonesi (23,5%, 6.645) quelle con la percentuale più alta.

LIGURIAECONOMY TV

Intervista al presidente di Confindustria Genova Giovanni Mondini

Intervista all’imprenditore Sebastiano Gattorno

Intervista al direttore generale di Spediporto Giampaolo Botta