lunedì, Ottobre 25, 2021
Blue economy, Blue district e Fondazione Carige promuovono lo sviluppo sostenibile

Apre oggi l’avviso pubblico, scaricabile al link www.job-centre-srl.it , per la realizzazione di due progetti di partenariato tra associazioni di volontariato e mondo della ricerca per azioni in tema di sviluppo sostenibile nella blue economy. Il bando ha una dotazione finanziaria di 40 mila euro, messi a disposizione da Fondazione Carige nell’ambito del progetto Genova Blue District – Blue New Deal, inserito negli obiettivi del Green Deal Europeo. Soggetto operativo per la gestione del bando è Job Centre s.r.l., la cui sede si trova all’interno del Blue District, in via del Molo, nei Magazzini dell’Abbondanza.

Il bando è rivolto ad associazioni di promozione sociale e volontariato, organizzazioni non governative che operano nei campi specifici del bando, cooperative sociali, enti pubblici di ricerca, università, start up, spin off, piccole e medie imprese del settore dell’economia del mare. I progetti devono prevedere un partenariato con un soggetto capofila tra le associazioni di volontariato, le associazioni di promozione sociale, le organizzazioni non governative e almeno un partner che deve essere un ente di ricerca e/o l’università.

Le finalità dell’avviso pubblico sono: favorire e supportare la creazione e il rafforzamento della collaborazione tra attivismo civico, ricerca, imprese, stakeholder territoriali per azioni di sostenibilità ambientale nell’economia del mare. Gli interventi possono essere indirizzati su aree del territorio genovese costiere e interne (caratterizzate da corsi d’acqua) per ridurne l’inquinamento e spreco di risorse naturali, dalla sinergia tra conoscenze scientifiche del mondo accademico, della ricerca, rete di attivismo civico e mondo delle imprese.

«A cinque mesi dalla nascita – dice l’assessore allo Sviluppo economico portuale e logistico Francesco Maresca – il Blue district prosegue nell’implementazione di ulteriori contenuti, rafforzando il proprio ruolo di catalizzatore di soggetti, pubblici e privati, mondo economico della ricerca e dell’innovazione, coinvolgendo anche realtà del volontariato e dell’impegno civile. Ringrazio Fondazione Carige per aver messo a disposizione risorse per un bando che ben si inserisce nelle finalità con la mission del Blue district e di Genova capitale della Blue economy. La sfida del futuro, per Genova e per il Paese, è lo sviluppo sostenibile e la nuova frontiera della neutralità climatica, anche a livello cittadino, che si può traguardare con il giusto rapporto tra grandi progetti di visione e programmatici, concertati da piccole ma diffuse azioni locali».

«La Fondazione prosegue la partnership con il Comune – spiega il presidente di Fondazione Carige Paolo Momigliano –  le iniziative promosse e sostenute, dal sostegno al sociale agli interventi sull’ economia, rappresentano l’impegno costante di Fondazione Carige che vuole dare il proprio contributo alla creazione di valore esteso, per superare la visione dell’erogazione come filantropia che risponde ai bisogni in modo estemporaneo, e consolidare invece un rapporto con il territorio e le Istituzioni che interpreti i bisogni della comunità. L’ impegno del Comune nello sviluppare ed implementare il progetto di Genova Blu District e la collaborazione dei partner che hanno aderito ne sono un esempio e testimoniano la possibilità concreta di determinare un impatto positivo sulla nostra società».

La scadenza del bando è il 9 maggio. Entro il 28 maggio saranno pubblicati i progetti ammessi al contributo sul sito del Job Centre srl (www.job-centre-srl.it), che fornirà anche il servizio informativo per la presentazione delle domande scrivendo a bluedistrict@job-center-srl.it

LIGURIAECONOMY TV

Intervista al presidente di Confindustria Genova Giovanni Mondini

Intervista all’imprenditore Sebastiano Gattorno

Intervista al direttore generale di Spediporto Giampaolo Botta